Scopri il Parco delle Alpi Apuane coni tuoi viaggi con Corchia Park
Torna indietro

Una montagna di emozioni

Affacciata sul litorale della Versilia e incastonata tra gli spettacolari scenari del Parco delle Alpi Apuane, per il suo valore riconosciuto dall’UNESCO come Geoparco, la Montagna Vuota porta con sé i segreti di 5 milioni di anni di storia geologica: 70 km di gallerie e pozzi rendono il monte Corchia uno dei più estesi complessi carsici d’Europa.

Fruibile turisticamente con passerelle rispettose della sostenibilità ambientale, un percorso di circa due chilometri rappresenta la maggiore attrazione locale: l’Antro del Corchia. Esso è parte integrante del Corchia Park, che comprende anche le Miniere dell’Argento Vivo e i musei: quello della Pietra piegata, che racconta l’abilità artigiana nella lavorazione lapidea e il museo di comunita e impresa “Lavorare Liberi” che narra l’epopea dei residenti in Levigliani e la storia della Cooperativa Condomini, estrattrice del pregiato marmo arabescato.

Il Corchia Park è oggi un luogo dove vivere la montagna come esperienza, sotto tutti i punti di vista.

 

ATTIVITA DIDATTICHE

Il Corchia Park si candida anche per la diffusione della didattica scientifica in ambienti non formali e offre un laboratorio sul clima ideato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Infatti, le formazioni carsiche del Corchia sono uno strumento d’indagine unico per la comprensione delle trasformazioni climatiche succedutesi sul nostro pianeta. Le stratificazioni calcaree consentono di fare un vero e proprio viaggio nel tempo: indietro con l’orologio per circa un milione di anni, alla ricerca delle mutazioni glaciali e delle differenti variazioni climatiche.

La proposta didattica è comunque interdisciplinare, per differenti classi di età: un laboratorio sul clima, un altro sui minerali, poi ancora sulla creatività e, infine, il racconto della relazione tra la comunità e il suo ambiente, alla ricerca del proprio modello di sviluppo locale.

UN PO’ DI STORIA

Tutto ebbe inizio con l’acquisizione di una proprietà collettiva indivisa a beneficio delle famiglie residenti, al tempo delle riforme di Pietro Leopoldo dei Medici.

Inizialmente con la regolamentazione degli usi civici, poi attraverso un’epopea di sacrifici e d’imprenditorialità cooperativa, nella realizzazione di una vera e propria filiera di comunità.

Il Corchia Park è un esperimento di fusione tra beni ambientali e opere antropiche, legate dalla lettura dei simboli che assurgono a strumenti di didattica, storytelling, affabulazioni, indagine storica e antropologica. In altri termini un laboratorio culturale, nel significato del termine col quale s’individua tutto quanto concorra alla formazione dell’individuo sul piano intellettuale e morale, nel processo di acquisizione della consapevolezza per il ruolo che gli compete nella società.

 

Schede correlate

  • Una montagna di emozioni! Il territorio intorno al Monte Corchia è una meraviglia paesaggistica e speleologica. Costellato di borghi ricchi di storia come S. Anna di Stazzema, è un luogo dove la cultura incontra la bellezza e i panorami tolgono il fiato.   PARCO NAZIONALE DELLA PACE Il piccolo paese…

RICHIEDI INFORMAZIONI

(tutti i campi sono obbligatori)

MATERIALI SCARICABILI