Sistema Museale della provincia di Lecco

Gita scolastica nei Musei del Sistema Museale della provincia di Lecco
Torna indietro

Cosa visitare nei Musei del Sistema Museale della provincia di Lecco

Il Sistema Museale della provincia di Lecco è costituito da 30 musei che custodiscono il ricco e vario patrimonio culturale del territorio e si offrono come stimolante occasione di conoscenza. Trenta realtà museali del territorio provinciale si offrono come stimolante occasione ai cittadini di ogni età: studenti, appassionati e turisti.

Grazie al Sistema Museale della provincia di Lecco, istituito il 31 marzo 2008, è più facile scoprire e conoscere il ricco e variegato patrimonio culturale custodito nei musei e nelle raccolte del territorio.

Nel dicembre 2009 il Sistema Museale della provincia di Lecco è stato riconosciuto da Regione Lombardia come “sistema museale locale”, con sede presso la Provincia di Lecco – Servizio Cultura, Turismo e Sport.

Obiettivo del Sistema è il coordinamento di funzioni e azioni volte alla valorizzazione dei musei, delle raccolte museali e delle collezioni presenti nella provincia lecchese, al fine di migliorare e incrementare la qualità e quantità dei servizi offerti ai cittadini. Il Sistema favorisce inoltre l’interscambio di dati, informazioni e attrezzature tra gli enti aderenti, contribuendo alla formazione e all’aggiornamento delle figure professionali nei diversi ambiti museali.

Al Sistema possono aderire enti locali e soggetti pubblici o privati che abbiano disponibilità di musei o raccolte riconosciute da Regione Lombardia.

Sono comprese diverse tipologie di raccolte: musei storico-artistici (arancione), etnografici (marrone), naturalistici (verde), archeologici (rosso) e del lavoro (blu).

I percorsi di visita e le diverse attività didattiche possono essere integrati a seconda delle esigenze delle scuole, contattando direttamente i singoli musei.

Per info: sistemamuseale@provincia.lecco.it; www.sistemamuseale.provincia.lecco.it

 

1. Ca’ Martì e la Valle dei muratori

Inaugurato nel 2008 con il correlato percorso di archeologia del lavoro edile in 16 tappe nel territorio circostante, documenta la storia, la vita e il lavoro dei muratori di Carenno e della Val San Martino.

CARENNO

www.museocamarti.eu

 

2. Casa Museo Villa Monastero

Dimora lariana frutto della trasformazione seicentesca di un monastero cistercense femminile del XII sec., è oggi visitabile nel suo aspetto di gusto eclettico all’interno di un suggestivo giardino botanico.

VARENNA

www.villamonastero.eu

 

3. Civico Museo Setificio Monti

Nell’antico setificio creato da Pietro Monti nel 1869 e rimasto attivo fino al 1934 sono conservati gli ambiti produttivi della lavorazione della seta, con il grande torcitoio circolare del 1818 oggi restaurato.

ABBADIA LARIANA

www.museoabbadia.it

 

4. Forte Montecchio

La fortezza della Grande Guerra meglio conservata in Europa, scavata nella roccia con possenti mura in granito lavorato, ha una polveriera profonda oltre 60 m e 4 cannoni modello Schneider.

COLICO

www.fortemontecchionord.it

 

5. Museo Archeologico del Barro

L’Antiquarium dell’Eremo conserva più di 400 reperti archeologici e manufatti degli insediamenti e delle comunità vissute ai Piani di Barra all’epoca dei Goti. Il Parco include edifici, mura e torri.

GALBIATE

www.parcobarro.lombardia.it

 

6. Museo Don M. Ambrosioni

Una vasta raccolta mineralogica, paleontologica, malacologica e petrografica, si unisce a una sezione storica dedicata alla Resistenza e ai documenti dell’archivio Lazzarini.

MERATE

www.comune.merate.lc.it

 

7. MUU – Museo del Latte e della Storia della Muggiasca

Collocato nell’antica Latteria turnaria di Vendrogno, raccoglie oggetti, testimonianze e documenti relativi alla lavorazione del latte, attività che occupava buona parte della popolazione.

VENDROGNO

www.muu-vendrogno.it

 

8. Museo Cultura Contadina

Conserva le testimonianze della vita contadina fra ‘800 e ‘900 con oggetti relativi alle attività domestiche, artigianali, agrosilvopastorali, economiche, commerciali e al culto religioso.

COLICO

www.museocontadinocolico.com

 

9. Museo vita contadina S. Tomaso

Collocato presso il complesso di San Pietro al Monte di Civate raccoglie gli oggetti più significativi del lavoro agricolo e della vita domestica. Sorge su un terrazzo naturale raggiungibile grazie a una mulattiera.

VALMADRERA

www.comunitamontana.lc.it

 

10. Museo delle Grigne

Racconta l’evoluzione del territorio esinese attraverso minerali della zona alpina e prealpina, fossili del periodo triassico, oggetti etnografici di ogni genere, armi e monili ritrovati in antiche tombe.

ESINO LARIO

www.museodellegrigne.it

 

11. Museo Etnografico Alta Brianza

Documenta la vita quotidiana delle classi popolari in Brianza e nel lecchese nei secc. XIX-XX, con un allestimento di oggetti, fotografie, voci, musiche e filmati che illustrano saperi e modi di vivere.

GALBIATE

meab.parcobarro.it

 

12. Museo Etnografico di Premana

Raccoglie una ricca collezione di oggetti, utensili, vestiti, attrezzi di uso comune, a testimonianza della cultura agro-pastorale e della vita materiale ed economica tipica delle comunità prealpine.

PREMANA

www.museo.premana.lc.it

 

13. Museo Ornitologico L. Scanagatta

Museo di Ornitologia e Scienze Naturali, conserva una notevole raccolta dedicata all’avifauna stanziale e migratoria del territorio, con la biblioteca scientifica e l’epistolario di Luigi Scanagatta.

VARENNA

www.varennaturismo.com

 

14.Giardino Botanico Villa De Ponti

Ospita circa 500 specie differenti, autoctone ed esotiche, spontanee e coltivate, con esemplari anche secolari. E’ inserito nel contesto di una villa di inizio ‘900 con ampio parco e una grande chiaria erbosa.

CALOLZIOCORTE

www.comunitamontana.lc.it

 

15. Parco Museo Minerario

Riaperte nel 2002 dopo una completa opera di recupero le due antiche miniere di piombo “Anna” e “Cavallo”, rimaste in funzione dal ‘600 fino agli anni Cinquanta, mostrano i diversi metodi estrattivi.

PIANI RESINELLI

www.miniereresinelli.it

 

16. Museo G. Castiglioni

Il Museo, in corso di costituzione, raccoglierà i calchi preparatori in gesso delle opere che lo scultore Giannino Castiglioni (1884-1971) ha creato e che gli eredi hanno donato al Comune di Lierna.

LIERNA

info@comune.lierna.lc.it

 

17. Museo Liturgico Etnografico

Raccoglie attrezzi dei vecchi mestieri, arredi e corredi, con la ricostruzione di ambienti domestici della tradizione contadina. Al piano superiore una collezione di suppellettili e paramenti religiosi.

MOGGIO

www.parrocchiamoggio.it

 

18. Fondazione G. Mozzanica

La Fondazione ha il proprio cuore nella Gipsoteca, fatta costruire da Giuseppe Mozzanica nel 1959, dove sono custoditi i gessi dell’artista. Nel polo museale sono esposte opere scultoree e pittoriche.

MERATE

www.fondazionegiuseppemozzanica.it

 

19. Museo della seta Abegg

Fondato dalla famiglia Abegg, mostra rare testimonianze dell’industria della seta: dall’allevamento del baco col metodo Pasteur, alla trattura dei bozzoli nei secoli, ai filati di seta ottenuti con torcitoi circolari e lineari.

GARLATE

www.museosetagarlate.it

 

20. Museo Moto Guzzi

Nel cuore della vecchia fabbrica di Mandello del Lario, dove il mito dell’Aquila nasce nel 1921, il museo conserva una ricca collezione di oltre 150 pezzi fra moto di serie e sportive, prototipi sperimentali e motori del famoso marchio lariano.

MANDELLO DEL LARIO

www.motoguzzi.it

 

21. Museo Torre di Maggiana detta “del Barbarossa”

La Torre risale al sec. XII ed è una delle meglio conservate nel territorio lecchese, accessibile nei suoi cinque piani. Nel centro di Maggiana, ospita un Museo che racconta i modi di vita e di lavoro delle comunità locali.

MANDELLO DEL LARIO

www.museotorremaggiana.it

museotorremaggiana@gmail.com

 

22. La Ca’ dei radio vecc

La raccolta dei coniugi Panatti, inaugurata nel 2014, accoglie radio e grammofoni d’epoca, suddivisi in sezioni: l’area dedicata a Guglielmo Marconi, le radio americane, la sezione del ventennio fascista e il dopoguerra, il reparto anni Sessanta e altre.

BELLANO

 

23. Museo arte contemporanea di Morterone

Nato a metà degli anni Ottanta del ‘900 con l’intento di presentare, nel Comune più piccolo d’Italia situato ai piedi del Resegone, una serie di opere di scultura e pittura di artisti italiani ed europei, si offre come un vero e proprio museo all’aperto

MORTERONE

www.comune.morterone.lc.it

 

24. Museo di Primaluna

Collocato in un antico edifico seicentesco nel centro storico, conserva oggetti della vita contadina che si svolgeva in Valsassina tra fine ‘800 e primo ‘900; racconta la storia quotidiana e i modi di vivere di questa comunità, con la ricostruzione di ambienti tipici.

PRIMALUNA

www.comune.primaluna.lc.it

 

25. Orto Botanico di Valmadrera

Nel nucleo storico di Valmadrera, presso il Centro Fatebenefratelli, un vero e proprio giardino di piante officinali e aromatiche offre al visitatore ben 450 specie diverse nel luogo adibito nel ‘700 ad orto botanico per piante officinali, il cosiddetto Giardino dei Semplici.

VALMADRERA

www.comune.valmadrera.lc.it

 

26. Casa Museo I Tre Tetti

Con fisionomia museale particolare i 3 Tetti di Sirtori si presentano come articolata opera complessiva: arte del paesaggio, della luce, architettura, scultura, pittura, design si intrecciano con la poesia, la musica e i suoni, costruendo un unicum polisemico.

SIRTORI

www.museo3tetti.it

 

27. Piccolo Museo della tradizione contadina

Il Museo delle tradizioni contadine di Bulciago conserva oggetti della vita quotidiana del mondo contadino locale. Illustra i modi di vita e del lavoro che si svolgevano in questa zona tra la fine dell’Ottocento e il primo Novecento.

BULCIAGO

www.piccolomuseodibulciago.blogspot.it

 

28. Museo della Fornace

Collocato nella piana tra Barzio e Pasturo, al centro della Valsassina, si presenta come un cammino attraverso le attività che hanno caratterizzato questo territorio. Il percorso, in gran parte multimediale, si snoda su due piani, attraversando quattro principali aree tematiche: le miniere, l’arte casearia, la zootecnia, l’alpinismo.

BARZIO

www.valsassina.it

 

29. Museo Beato Serafino Morazzone

Situato nella canonica attigua alla Chiesa del pittoresco borgo di Chiuso, accoglie al suo interno cimeli dedicati alla vita del Beato e un raro dipinto realizzato da Casimiro Radice nel 1871. Nella chiesetta dedicata si trova un ciclo di affreschi medievali e l’urna con le spoglie di don Serafino Morazzone, il quale fu confessore di Manzoni.

CHIUSO DI LECCO

 

30. Casa Museo Villa Gerosa – Piani Resinelli

Lasciata in eredità al Touring Club Italiano da Valentino Gerosa Crotta, la Villa è situata all’interno del Parco Valentino. Il Museo, attraverso applicativi e postazioni totalmente multimediali, conserva immagini, documenti e filmati che evidenziano in modo unico le caratteristiche geomorfologiche, escursionistiche, alpinistiche e naturalistiche del Gruppo delle Grigne.

PIANI RESINELLI

www.comunitamontana.lc.it

RICHIEDI INFORMAZIONI

(tutti i campi sono obbligatori)