Visita il Museo Tattile Statale Omero
Torna indietro

Uno spazio senza barriere, unico al mondo, con oltre 150 sculture e numerosi modelli architettonici non solo da vedere, ma anche da toccare: questo è il Museo Tattile Statale Omero.

Un museo con un’affascinante storia di fondazione e sviluppo, con operatori specializzati in grado di raccontare attraverso un approccio multisensoriale la bellezza della scultura: materia, forma, tattilità, emozione e storia.

Copie al vero di indiscutibili capolavori dell’arte classica, dal Discobolo alla Nike di Samotracia, dalla Lupa capitolina al nucleo rinascimentale dedicato a Michelangelo dialogano con i modellini architettonici del Partenone, del Pantheon, della Basilica di San Pietro; sculture originali di Giorgio de Chirico, Arnaldo Pomodoro, Francesco Messina, Arturo Martini, Marino Marini, Giuliano Vangi e molti dominano la sezione del ‘900 e contemporanea.

Il Museo Omero si trova all’interno della Mole Vanvitelliana, una magnifica architettura settecentesca ideata come lazzaretto e circondata dal mare.

DIPARTIMENTO EDUCAZIONE

Tutte le attività del Dipartimento Educazione sono pensate per essere accessibili a tutti, incluse persone con disabilità, e comprendono il percorso tra le sale e la pratica creativa in laboratorio.

Insieme impariamo ad accarezzare le forme della scultura e i volumi dell’architettura, lavoriamo con l’argilla, le stoffe, le carte, i punteruoli e le tavolette Braille; ascoltiamo la musica e facciamo arte.

E se volete visitare anche la città di Ancona chiedete pure a noi!

 

L’offerta educativa per il 2019/20

NIDO E INFANZIA

PICCOLE STORIE DA MUSEO

Chiudi gli occhi, apri le orecchie e allunga le mani. Pronto per accarezzare libri speciali e gigantesche sculture? In ogni stanza c’è qualcosa da fare… mamma mia che avventura!

BESTIARIO IMMAGINARIO

No, non è uno zoo! Ma qualche scultura a forma d’animale puoi trovarla anche qui! Puoi toccarli, sono lì, immobili, che ti guardano a bocca aperta, con le orecchie tese, alcuni ti ignorano altri ti aspettano, animali che sembrano veri, altri immaginari… insomma ce n’è per tutti! Accarezzali, conoscili un po’ e poi… via in laboratorio a realizzare il tuo animale preferito: bastano le tue mani, un po’ d’argilla e… il gioco è fatto!

PRIMARIA

LIBRI TATTILI

C’era una volta… un Museo con libri speciali, rari e originali, tutti da toccare, guardare e ascoltare. E poi? E poi trovi un laboratorio dove costruire.

Che cosa? Il tuo libro. E alla fine? Vissero felici e contenti!

IL MUSEO DELLE MERAVIGLIE

Lasciati stupire dalla scultura: corpi meravigliosi e bizzarri, alti, storti, nudi, vestiti, astratti e ben fatti… che ti lasciano a bocca aperta. In laboratorio, libera con l’argilla l’artista che è in te!

ORCHESTRIAMO I SENTIMENTI

Attraverso la musica, le sculture ci raccontano le loro emozioni: gioia, tristezza, allegria e paura. Mano agli strumenti e… musica Maestro!

Quest’attività è possibile solo in alcune giornate della settimana, affrettati a prenotare!

SECONDARIA di I e II

CONOSCI LOUIS?

Un grande classico del Museo Omero, la storia di quel ragazzino non vedente che ha inventato il codice Braille. Non restare con le mani in mano vieni a provare! Scoprirai anche tu i segreti di questo alfabeto.

CONTEMPORANEAMENTE Di-SEGNO!

Le mani vedono? E le mani vedono come gli occhi? Una volta bendato verrai guidato all’esplorazione tattile di un’opera d’arte. Così queste domande troveranno finalmente una risposta!

 

STAI CERCANDO L’IDEA PER UN PON?

PROGETTO TOTEM SENSORIALE

Un cieco di fronte ad una magnifica cattedrale che può fare? Ne tocca solo una piccola parte? Questo progetto vuole sensibilizzare bambini e ragazzi al problema della disabilità visiva di fronte ai beni architettonici. Il Museo pone quesiti e i bambini trovano le soluzioni.

Ma che cos’è un Totem sensoriale?

È un libro tattile che descrive l’architettura scelta attraverso immagini a rilievo, collage polimaterici e testi in nero e Braille, realizzati dai bambini. Il lavoro può essere integrato con un modellino o un’audioguida con le voci dei bambini. Il Totem può essere integrato anche da un modellino in argilla o cartone con gli elementi base della struttura e da audioguide che descrivono l’architettura. Inoltre tutti gli elementi compositivi del Totem dovranno trovare adeguato supporto espositivo, tipo tavolo o leggio da posizionare all’interno dell’architettura stessa, per facilitare la lettura e l’esplorazione tattile alle persone non vedenti e ipovedenti.

A chi è rivolto?

Ai bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Dove sarà posizionato il Totem sensoriale?

Il Museo Omero si impegna a prendere contatti con i comuni, diocesi ed enti gestori dell’architettura scelta per far sì che sia fruibile, non solo a chi non vede, ma a chiunque voglia approfondire ciò che sta per visitare.

Cosa comprende

  • visita guidata al Museo Omero;
  • libro cartonato di 6 pagine;
  • stampa in nero ed in Braille;
  • campioni di materiali da riciclo;
  • consulenza e assistenza durante il progetto;
  • presa in carico dei contatti con i comuni, diocesi ed enti gestori dell’architettura;
  • organizzazione evento finale.

L’attivazione del Progetto Totem sensoriale deve avvenire tramite prenotazione entro e non oltre il 13 dicembre 2019.
Scrivi a: didattica@museoomero.it
Costo: 100 euro.
Qualora il progetto fosse inserito all’interno di un PON costi e modalità saranno da concordare.

PERCORSI EDUCATIVI INCLUSIVI

Referente per l’accessibilità del Museo: prof. Andrea Socrati.

SERVIZIO DI EDUCAZIONE ARTISTICA ED ESTETICA

È un servizio gratuito rivolto alle classi di ogni ordine e grado frequentate da alunni non vedenti e ipovedenti.

Offre percorsi educativo-didattici inclusivi e consulenza per la redazione del P.E.I.

L’attivazione del servizio deve avvenire tramite prenotazione entro e non oltre il 13 dicembre 2019.

A TU PER TU CON L’OPERA

È una delle attività proposte e consiste in un massimo di 5 incontri cadenzati durante l’anno scolastico, sia al Museo che condotti da un nostro esperto in classe.
Di cosa si tratta? Scegliamo un’opera della collezione del Museo, ne analizziamo la forma con gli occhi e con le mani, ne conosciamo la storia e il significato. Poi proviamo a riprodurla per capire a fondo l’artista e il suo lavoro. A conclusione del progetto i ragazzi dedicheranno gli ultimi incontri alla reinterpretazione dell’opera, cercando a modo loro di mutarne la forma, la poetica e il significato. Gli incontri possono avere tematiche varie e i temi possono essere concordati con gli insegnanti, per adeguarsi alle esigenze dell’alunno non vedente.

CENTRI DIURNI E ASSOCIAZIONI PER PERSONE DISABILI

Il Museo Omero progetta e realizza laboratori accessibili dedicati a persone con disabilità cognitiva, visiva, uditiva.

RICHIEDI INFORMAZIONI

(tutti i campi sono obbligatori)