Visita Oxy.gen - Milano
Torna indietro

Oxy.gen, nato dalla collaborazione tra Zambon, Parco Nord Milano, Comune di Bresso e Regione Lombardia, è l’unico spazio didattico interamente dedicato al respiro e all’ossigeno.

I percorsi didattici utilizzano la metodologia “learning by doing”: vietato non toccare!

L’obiettivo è approfondire le conoscenze sull’ossigeno, privilegiando l’apprendimento ludico e interattivo.

I PERCORSI (Durata 2 ore)

IL RESPIRO DELL’UOMO

Anatomia umana

Alla scoperta del ruolo dell’ossigeno nell’organismo, analizzando gli organi, i tessuti e le cellule interessate nel processo della respirazione.

IL RESPIRO DEL PIANETA

Ambiente e botanica

Un’analisi dell’ambiente che ci circonda, del processo di fotosintesi all’interno dei cloroplasti e dei parchi urbani, fino a una biciclettata virtuale nel Parco Nord.

IL RESPIRO DELLE MOLECOLE

Chimica

Lo studio dei processi di respirazione e fotosintesi analizzando i microscopici elementi che entrano in gioco, la struttura delle molecole e le reazioni chimiche che le coinvolgono.

RESPIRARE INFORMATI

Salute e inquinamento

Un viaggio virtuale nel Sistema Solare per approfondire in maniera consapevole e coinvolgente i temi dell’inquinamento atmosferico e le sue conseguenze sul nostro organismo.

 

IL PERCORSO DEL RESPIRO

Un unico percorso, della durata di 3 ore, offre una sintesi dei quattro percorsi precedenti, toccando i punti più rilevanti di ciascuno.

 

Al percorso didattico in Oxy.gen è possibile abbinare una delle seguenti attività:

ALLA SCOPERTA DEL MUSEO ZAMBON

Un viaggio nel mondo della ricerca scientifica in ambito farmaceutico (sviluppo preclinico e clinico, prospettive e sviluppi futuri) e, a seguire, una visita guidata al museo d’impresa Zambon.

DURATA 1,30 h – La visita è gratuita.

ALLA SCOPERTA DEL PARCO NORD MILANO TRA NATURA E SCIENZA

Un percorso guidato alla scoperta dell’importanza dei parchi periurbani nel Parco Nord Milano, una delle più grandi foreste urbane d’Europa. Le aree boscate, i prati, i filari, le aree umide e il fiume Seveso offrono lo spunto per studiare gli ecosistemi del parco e interrogarsi sulle loro funzioni ecologiche.

DURATA: 3 ore (1 ora nel Parco Nord e 2 ore in Oxy.gen)

COSTO: 170,00 Euro a classe

 

Oxy.gen è raggiungibile in Treno!
Scopri in questa pagina le agevolazioni Trenord per le scuole e qui la nostra offerta dedicata alle classi che scelgono il treno per arrivare da noi!

 

 

“Il Respiro di Oxy.gen SCIENZA SALUTE AMBIENTE”

Riparte la rassegna di attività rivolte a un pubblico di tutte le età, organizzata da Fondazione Zoé e Parco Nord Milano, con il patrocinio del Comune di Bresso, con l’intento di contribuire alla crescita della conoscenza scientifica e allo sviluppo di una educazione alla salute che possa fornire a ognuno gli strumenti necessari a raggiungere il benessere della mente e del corpo.

Programma consultabile sul sito www.oxygen.milano.it – Di seguito due appuntamenti dedicati ai ragazzi delle scuole secondarie:

CONFERENZE SPETTACOLARI

La scienza esce da aule e laboratori per salire sul palcoscenico da protagonista.

Due conferenze a cura della compagnia teatrale “Lo Spettacolo della Fisica”, composta da tre ricerc-attori del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano. Le conferenze spettacolari ci mostreranno come la fisica dei laboratori trovi riscontro nella quotidianità della realtà che ci circonda, e come esperimenti classici e sorprendenti, filtrati dalla magia del teatro, possano coinvolgere il pubblico di ogni età in un’esperienza unica e divertente.

Durata: 1 ora

Marina Carpineti, laurea e dottorato in fisica, lavora al Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano come tecnologo di ricerca nel campo della fisica dei fluidi e dei sistemi complessi e da alcuni anni è attivamente impegnata come esperto nelle attività del Forum Strategico Europeo delle Infrastrutture di Ricerca ESFRI.

Marco Giliberti, laureato in fisica e ricercatore all’Università degli Studi di Milano, si dedica alla ricerca didattica della fisica quantistica e alla didattica della fisica attraverso il teatro. Insegna Relatività e Preparazione di Esperienze Didattiche. È stato responsabile dell’Unità di Milano per il progetto europeo TEMI (Teaching Enquiry with Misteries Incorporated).

Nicola Ludwig, ricercatore universitario in fisica applicata con laurea in fisica e PhD in Scienze per la conservazione per i Beni Culturali, insegna Metodi analitici per lo studio dei Beni Culturali all’Università degli Studi di Milano. Si è occupato di spettroscopia d’immagine e di ottica in infrarossi a diverse bande spettrali.

MERCOLEDÌ 2 OTTOBRE ore 18.30 – LA FISICA PER L’ARTE

di e con Marina Carpineti e Nicola Ludwig

Cosa nasconde il dipinto di un grande artista del passato? Raggi X e raggi infrarossi hanno la straordinaria proprietà di attraversare i materiali e rivelarci cosa nascondono: la radiazione infrarossa, penetrando nel fondo degli strati pittorici, svela il disegno originale nascosto che rappresenta il momento creativo più alto e intimo dell’artista prima della versione finale, spesso rimaneggiata nel corso dei secoli prima di giungere a noi. Alcuni esempi di “riflettografie infrarosse”, ottenute dai dipinti di grandi autori del Rinascimento italiano ed europeo, illustrano sia le straordinarie proprietà della tecnica nello scoprire pentimenti, modifiche, restauri e anche false attribuzioni di importanti opere, sia l’impensabile mondo osservato dove l’occhio umano è cieco. Durante la conferenza una performance artistica illustrerà dal vivo le bizzarre proprietà dei pigmenti pittorici realizzando col pubblico un autentico “falso d’autore”.

MERCOLEDÌ 6 NOVEMBRE ore 18.30 – MQ

di e con Marco Giliberti e Elisabetta Raimondi Lucchetti

Un viaggio nei misteri affascinanti della meccanica quantistica che pone noi uomini di fronte al percorso straordinario della conoscenza. Che cosa significa capire? Che cosa vuol dire spiegare? Molto spesso, spiegare qualcosa è fare un’analogia con altro che già conosciamo, che ci è familiare.

Delle cose familiari, poi, quasi mai ci chiediamo il perché; sembra quasi che non abbiano bisogno di spiegazioni. La fisica mette in crisi questo modo di procedere e in particolare la meccanica quantistica evidenzia drammaticamente i limiti della nostra interpretazione del mondo e ci spalanca alla contemplazione del mistero.

Un dialogo fra Marco Giliberti, un “vero” fisico di professione, ed Elisabetta Raimondi Lucchetti, un’attrice professionista, che discutono di esperimenti con dati reali, balli, canzoni, poesie, brani di letteratura e gag divertenti e con il diretto coinvolgimento del pubblico in scena.

 

RICHIEDI INFORMAZIONI

(tutti i campi sono obbligatori)