Sulphur Museo Storico Minerario

La miniera di zolfo più grande d’Europa - Sulphur - il museo storico minerario di Perticara
European People - Alternanza Scuola Lavoro (PCTO) - Digital Edition
European People – Alternanza Scuola Lavoro (PCTO) – Digital Edition
4 Novembre 2020
Organizza la tua gita scolastica con Fondazione Brescia Musei
Museo e scuola – Fondazione Brescia Musei
5 Novembre 2020
Torna Indietro

Sulphur Museo Storico Minerario

La miniera di zolfo più grande d’Europa - Sulphur - il museo storico minerario di Perticara

NELLA MINIERA DI ZOLFO PIÙ GRANDE D’EUROPA, ALLA SCOPERTA DI UN MONDO SCONOSCIUTO !!

Nella miniera di zolfo più grande d’Europa, Sulphur, il museo storico minerario di Perticara, inaugurato nel 1970, è uno dei primi significativi esempi di archeologia industriale in Italia.

Il Museo Sulphur si propone come fondamentale strumento per la diffusione della cultura mineraria e della ricostruzione storica dell’antica attività delle miniere, che durante la rivoluzione industriale ha spinto l’economia rurale verso un nuovo tessuto economico e una nuova concezione e organizzazione del lavoro attraverso produzioni costanti e sistematiche.

L’ex Cantiere Sulfureo Certino dal 2002 ospita moderni ed affascinanti spazi museali con 3000 mq di esposizione; all’esterno il suo ampio parco custodisce l’originale pozzo Vittoria che domina il paesaggio come antico simbolo di collegamento del paese con l’immensa città sotterranea. L’ex centrale elettrica, la sala compressori, la lampisteria, e le officine hanno lasciato il posto ad un percorso museale multidisciplinare suggestivo ed appassionante che approfondisce i temi della mineralogia e della geologia, dedicando particolare attenzione alla ricerca scientifica attraverso l’ausilio di strumenti ad alta tecnologia (microscopi ottici e polarizzati).

Il meraviglioso allestimento con sale dedicate alle rocce e minerali cattura il visitatore per la bellezza delle collezioni: dalla scoperta della composizione della crosta terrestre, i principali eventi geodinamici e i diversi ambienti in cui si formano le rocce alle splendide varietà di minerali provenienti da tutto il mondo, con riferimenti alla genesi, alla struttura cristallina e alla classificazione chimica. Particolarmente suggestivo è lo spazio dedicato inoltre ai minerali fluorescenti.

Il museo propone inoltre la visita della “minieretta”, miniera didattica fedelmente e scenograficamente riscostruita, arricchita da oggetti originali rinvenuti nelle gallerie della miniera, ed utilizzati quotidianamente dai minatori.

Protagonista indiscusso di tutto il percorso museale è tuttavia “sua maestà” lo zolfo, presente in natura come elemento nativo indicato dal simbolo S. È un non metallo, non conduce calore né elettricità, è infiammabile e molto reattivo, si combina molto facilmente a formare dei composti. Allo stato elementare è una sostanza solida, tenera (durezza 2 nella scala di Mohs), dal caratteristico colore giallo spesso associato al particolare odore di uova marce causato dalla presenza di idrogeno solforato (H2S).

Lo zolfo di Perticara è caratterizzato dall’abbondante contaminazione di bitume e presenta una colorazione più scura; nel 1936 fu estratto il cristallo di zolfo più grande al mondo (circa 5 kg. – oggi in esposizione presso il museo di storia naturale di Milano).

La miniera di Perticara, per la sua particolare formazione mineralogica, rappresenta oggi uno dei geositi di rilevanza regionale in Emilia Romagna.

Le proposte sono articolate in :

    • visita guidata (della durata di 1 ora e 30 minuti circa): esplorazione del museo che permette di affrontare temi specifici e la visita nella minieretta;
    • laboratori didattici (della durata di 2,5 – 3,5 ore circa): esercizi ludici e sperimentazioni, abbinati alla visita guidata al museo, che forniscono ai ragazzi un approccio semplificato al mondo della miniera e delle scienze naturali. I laboratori possono essere combinati tra loro, per costruire percorsi personalizzabili nei temi e nella durata. In particolare:
      • ATTIVITÀ PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA (classi I e II)
        “Tra favola e divertimento alla ricerca del tesoro in miniera”
        . Laboratorio didattico “La miniera dei sette nani”
        . Laboratorio didattico “Scopriminiera”
      • ATTIVITÀ PER LA SCUOLA PRIMARIA (classi III, IV, V)
        “La vita dei minatori, il lavoro di squadra e la fatica”
        . Laboratorio didattico “Minerali a 5 sensi”
        . Laboratorio didattico “Minatori per un giorno”
      • ATTIVITÀ PER LA SCUOLA PRIMARIA (classi IV, V) e SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
        “Le specie animali e vegetali in un paesaggio costruito dall’uomo”
        . Laboratorio didattico “Paesaggi minerari”
        . Laboratorio didattico “Biodiversità in miniera”
      • ATTIVITÀ PER LA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO
        “Riconoscere le rocce, il colore, il peso e la durezza”
        . Laboratorio didattico “Viaggio al centro della terra”
        . Laboratorio didattico “Osservazioni minerali”
    • Itinerari tematici (della durata di una intera giornata) percorsi guidati che consentono di estendere conoscenze al patrimonio culturale, storico, geologico e ambientale del territorio. In particolare:
      • ATTIVITÀ PER LA SCUOLA PRIMARIA (classi IV, V) e SCUOLA SECONDARIA DI I e II GRADO
        “Tra natura e geologia”
        . Natura e orientiring a Perticara
        . Carta geologica in Valmarecchia

RICHIEDI INFORMAZIONI

(Tutti i campi sono obbligatori)

    MATERIALI SCARICABILI

    Nessun materiale disponibile